Tim, sindacati chiedono incontro urgente a Labriola

da Redazione



© Reuters. Il logo Telecom Italia (Tim) presso un edificio a Roma. REUTERS/Alessandro Bianchi

MILANO (Reuters) – I principali sindacati del settore telecomunicazioni hanno chiesto un incontro “urgente” al nuovo direttore generale di Telecom Italia (MI:) (Tim) Pietro Labriola per valutare gli eventuali impatti del nuovo piano di impresa sul perimetro aziendale e occupazionale.

E’ quanto si legge in una lettera inviata ieri a Labriola dalle segreterie nazionali di Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom-Uil.

Labriola è stato nominato direttore generale lo scorso 26 novembre quando Luigi Gubitosi ha rimesso le deleghe di amministratore delegato del gruppo a una settimana dall’arrivo dell’offerta non vincolante da parte del fondo Usa Kkr.

“E’ di tutta evidenza che le… organizzazioni sindacali ritengano indispensabile un confronto con lei per valutare gli eventuali impatti del nuovo piano d’impresa… sul perimetro aziendale e occupazionale”, si legge nella lettera indirizzata a Labriola.

Tim non ha commentato.

“A maggior ragione dopo gli ulteriori sviluppi successivi al consiglio di amministrazione di Tim svoltosi lo scorso 17 dicembre, riteniamo non più procrastinabile calendarizzare in tempi strettissimi un suo incontro con queste organizzazioni sindacali”, si legge nella lettera.

Venerdì scorso il cda di Tim ha chiuso l’accordo per l’uscita di Gubitosi dal board, mossa che apre la strada alla nomina di un nuovo AD, i cui tempi sono legati al processo di selezione in corso da parte dell’head hunter Spencer Stuart.

Il cda non ha preso ancora nessuna decisione rispetto alla richiesta di due diligence da parte di Kkr. Rispetto alla proposta del fondo, l’analisi del comitato costituito dall’azienda e degli advisor prosegue secondo una tempistica che non è al momento quantificabile, si legge nel comunicato diffuso al termine del board.

Parallelamente, il management sta procedendo alla revisione del piano industriale dopo una serie di tagli alla guidance cominciati a luglio.

La nomina dell’amministratore delegato, secondo quanto riferito da due fonti vicine alla situazione, sembra destinata a materializzarsi solo a gennaio, con il cacciatore di teste Spencer Stuart che sta attuando un processo di selezione di candidati, in cui è coinvolto lo stesso Labriola, che ha mantenuto al momento la carica di numero uno della controllata sudamericana Tim Brasil.

(Elvira Pollina, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.



Fonte

0 commento
0

You may also like

Lascia un Commento