Mediobanca, Bolloré sceso al 2,1%, perde significativamente influenza Da Reuters

da Redazione



© Reuters. L’imprenditore francese Vincent Bolloré a Parigi

MILANO (Reuters) – L’imprenditore francese Vincent Bolloré ha ridotto ulteriormente la sua quota in Mediobanca (MI:) al 2,1%, secondo quanto si legge in una presentazione sui conti 2020 del gruppo Bolloré.

Con la quota attuale Bolloré perde significativamente influenza su Mediobanca, si legge nella presentazione.

L’ultima comunicazione ufficiale risale al 21 gennaio e indicava Bolloré al 2,769%, quota tagliata dal 4,347% precedente.

A settembre 2018 Bolloré ha comunicato l’uscita dal patto di sindacato di Mediobanca e nei mesi successivi ha progressivamente ridotto la sua quota dall’8% iniziale.

Nel dettaglio ha ceduto un po’ più dell’1% nel 2019 per 93 milioni di euro, un altro 2,4% nel 2020 per circa 200 milioni e un ulteriore 2,2% a gennaio per 192 milioni.

(in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.





Fonte

0 commento
0

You may also like

Lascia un Commento