Borsa Usa,S&P e Dow toccano nuovi massimi storici dopo trimestrali banche Da Reuters

da Redazione



© Reuters.

(Reuters) – L’ e il hanno toccato nuovi massimi storici dopo che Morgan Stanley (NYSE:) ha chiuso la stagione delle trimestrali delle grandi banche con un balzo dell’utile, mentre l’ottimismo su un rimbalzo dell’economia ha indirizzato gli indici verso una chiusura di settimana positiva.

I tre indici principali di Wall Street sono rimbalzati questo mese grazie ai rosei dati sull’economia, ad una partenza positiva della stagione delle trimestrali e all’impegno della Federal Reserve a mantenere bassi i tassi di interesse malgrado un aumento dell’inflazione abbia stimolato la domanda, particolarmente per i titoli tech ad alta valutazione.

MOrgan Stanley ha riportato un balzo del 150% negli utili trimestrali oggi, unendosi a JPMorgan, Goldman Sachs (NYSE:) and Bank of America (NYSE:) nel rafforzare le speranze di una rapida ripresa economica.

Tuttavia Morgan Stanley perde lo 0,85% dopo aver annunciato una perdita da quasi un miliardo di dollari legata al collasso dell’hedge fund Archegos.

In rialzo invece JPMorgan, Goldman Sachs, Bank of America, Citigroup (NYSE:) and Wells Fargo (NYSE:).

Anche il mercato azionario globale ha toccato nuovi record sulla scia del Pil cinese, cresciuto del 18,3% nel primo trimestre. Negli Usa le vendite al dettaglio sono salite a marzo del 9,8%, massimo di 10 mesi, mentre le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione sono diminuite.

L’S&P 500 e il Dow Jones sono indirizzati a chiudere la quarta settimana consecutiva di guadagni, mentre il rimane di circa l’1% sotto il suo massimo storico.

Alle 16,40 il Dow Jones è in rialzo di 0,35% a quota 34.156,75, l’S&P 500 cresce di 0,28% a 4.181,24 punti e il Nasdaq cala di 0,07% a 14.031,98 punti

I giganti del tech Apple (NASDAQ:), Amazon (NASDAQ:), Tesla (NASDAQ:) e Microsoft (NASDAQ:), che lo scorso anno avevano guidato la ripresa di Wall Street, scivolano tra lo 0,4% e l’1,5%.

I titoli legati ai bitcoin, quali Riot Blockchain e Marathon Digital, crollano del 9% dopo che la Turchia ha proibito l’uso delle criptovalute e degli asset virtuali per l’acquisto di beni e servizi.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Milano Sabina Suzzi, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.





Fonte

0 commento
0

You may also like

Lascia un Commento