Borsa Milano in rialzo con WS, fermento su energetici e Leonardo, scende lusso Da Reuters

da Redazione



© Reuters. Dettaglio dell’ingresso della Borsa di Milano

MILANO, 4 dicembre (Reuters) – Piazza Affari si avvia a chiudere la prima settimana di dicembre con gli indici in rialzo, consolidando la più che positiva performance di novembre, aiutata da un clima di ottimismo sulle prospettive di nuovi stimoli all’economia Usa e di progressi sul fronte dei vaccini anti-Covid, anche se l’emergenza virus è ancora lontana da una soluzione.

A Wall Street i principali indici hanno aperto vicino ai massimi dopo dati peggiori delle attese sul fronte della creazione di posto di lavoro, che fanno ben sperare su un pacchetto di stimoli fiscali che consenta all’economia di uscire dalla peggiore recessione da decenni per gli Stati Uniti.

Tra i titoli in evidenza:

Il settore energetico, in particolare, sostiene il listino milanese, con il prezzo del poco sotto i 50 dollari al barile. Saipem (MI:) sale del 3,7%, Eni (MI:) balza del 3,6% dopo che il gigante dell’energia ha annunciato l’ingresso nel settore eolico offshore in Gran Bretagna. Tenaris (MI:) avanza del 3,2%. Il comparto oil è il più vivace in tutta Europa con una crescita del 2,5%.

Brilla Leonardo (+3%) con volumi sostenuti aiutato da una buona impostazione grafica e da un flusso di notizie positivo. Il titolo è in fase rialzista da sei sedute in cui ha guadagnato il 9% circa.

Bene le banche, con Intesa Sanpaolo (MI:) in progresso dell’1,65% e Unicredit (MI:) dell’1,6%. Stabile Banco Bpm (MI:), mentre Creval (MI:) continua a trattare sopra il prezzo d’Opa di Credit Agricole (PA:) a 10,5 euro, segnando quota 11,31 euro (+1,4%).

In lieve rialzo Atlantia (MI:). Secondo due fonti, il fondo infrastrutturale F2i è in trattative con Cdp per assumere un ruolo di investitore chiave all’interno del consorzio che vede anche la partecipazione di Macquarie e Blackstone e che sta lavorando ad un’offerta per la controllata Aspi.

Mediaset (MI:) balza del 4,1% sulle nuove indiscrezioni di contatti in corso con Vivendi (PA:) per raggiungere un accordo sul contenzioso in atto.

Realizzi nel settore lusso dopo gli acquisti di ieri; soffre in particolare Ferragamo (MI:) (-3,25%) dopo che Goldman Sachs (NYSE:) ha tagliato il giudizio sul titolo a “neutral” da “buy” con target price a 14,8 da 15,5 euro. Tod’s (MI:) cede l’1,8%.

(Giancarlo Navach, in redazione a Milano Sabina Suzzi)

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.





Fonte

0 commento
0

You may also like

Lascia un Commento