Apple potrebbe bloccare app che violeranno nuova funzione su privacy Da Reuters

da Redazione



© Reuters. Diversi clienti provano i nuovi iPhone 11, iPhone 11 Pro, e iPhone 11 Pro Max presso un Apple Store a Hong Kong

di Supantha Mukherjee e Foo Yun Chee

STOCCOLMA/BRUXELLES (Reuters) – Apple (NASDAQ:) ha minacciato oggi di rimuovere dal popolare App Store le applicazioni che violeranno una futura funzione di privacy che permetterà agli utenti di bloccare il tracciamento da parte di pubblicità in diverse applicazioni.

La nuova funzione, denominata App Tracking Transparency, era inizialmente prevista per quest’anno ma è stata rinviata per concedere agli sviluppatori più tempo per modificare le app e per risolvere le questioni riguardanti la privacy.

Alcune società tech e aziende inserzioniste come Facebook (NASDAQ:) hanno criticato la modifica prevista affermando che potrebbe minare in modo sproporzionato gli sviluppatori minori, specie nel settore dei videogiochi.

Tuttavia Craig Federighi, vicepresidente senior del reparto software di Apple, ha sostenuto che gli utenti dovrebbero sapere quando sono tracciati da diverse app e siti web.

“All’inizio del prossimo anno inizieremo a richiedere che tutte le app che intendono fare ciò ottengano il chiaro consenso dei loro utenti, e gli sviluppatori che non rispetteranno questo standard potrebbero vedere le loro app rimosse dall’App Store”, ha detto in occasione della European Data Protection and Privacy Conference.

La nuova funzione sarà notificata con un pop-up che informerà l’utente che l’app “desidera il permesso di tracciare (l’utente) per app e siti web controllati da altre aziende”. Le società pubblicitarie digitali prevedono che la maggioranza degli utenti non accetterà il tracciamento.

(Tradotto da Redazione Danzica, in Redazione a Roma Francesca Piscioneri)

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.





Fonte

0 commento
0

You may also like

Lascia un Commento