Amazon, guerra di cifre sindacati-azienda su adesione primo sciopero nazionale Da Reuters

da Redazione



© Reuters. Centro logistico Amazon di Passo Corsese durante lo sciopero del personale

MILANO (Reuters) – E’ guerra di cifre tra sindacati e Amazon (NASDAQ:) sull’adesione al primo sciopero dei lavoratori diretti e indiretti della logistica del colosso dell’e-commerce in Italia, con i rappresentanti dei lavoratori che chiedono di avviare un negoziato su orari e ritmi di lavoro dopo il boom delle consegne registrato anche per la pandemia.

“Dai dati preliminari, che stiamo ancora raccogliendo, ci risulta un’adesione del 70-75%”, aveva detto stamattina Marco Odone, segretario nazionale Uiltrasporti, che parla di una partecipazione alla protesta diffusa nei vari magazzini e centri logistici Amazon sparsi sul territorio nazionale.

Secondo quanto riferito invece da una portavoce Amazon, il tasso di adesione allo sciopero dei dipendenti Amazon è stato inferiore al 10%, mentre quello riferito dai fornitori dei servizi di consegna intorno al 20%.

L’agitazione di 24 ore è la prima che coinvolge non solo i lavoratori direttamente impiegati nella logistica del colosso di Seattle, che costituiscono la maggior parte dei 9.500 dipendenti Amazon a tempo indeterminato in Itala, ma anche le ditte di trasporto esterne che lavorano per Amazon e che fisicamente consegnano i pacchi casa per casa.

“Stiamo chiedendo dei ritmi di lavoro più umani. In questo momento non stiamo facendo rivendicazioni salariali, ma stiamo chiedendo di ridefinire turni di lavoro e ritmi di lavoro”, dice a Reuters Salvatore Pellecchia, segretario generale Fit-Cisl.

Il settore dell’e-commerce ha registrato un boom in Italia nel 2020, con gli acquisti di beni online che hanno registrato una crescita del 30% a 23,4 miliardi di euro, secondo le stime del Politecnico di Milano.

In un messaggio ai clienti, Mariangela Marseglia, country head di Amazon in Italia, stamane ha ribadito che per l’azienda i propri dipendenti e i fornitori terzi sono “al primo posto” e che viene offerto loro un “ambiente di lavoro sicuro, moderno e inclusivo”.

In Italia da circa un decennio, Amazon ha investito 5,8 miliardi di euro, aprendo oltre 40 siti sul territorio nazionale.

La settimana scorsa ha annunciato l’apertura del primo centro di distribuzione in Lombardia a Cividate al Piano, in provincia di Bergamo, che si aggiunge alle altre aperture già pianificate quest’anno di due nuovi centri logistici a Novara e Spilamberto, in provincia di Modena.

(Elvira Pollina, in redazione a Milano Sabina Suzzi)

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.





Fonte

0 commento
0

You may also like

Lascia un Commento